Forte di Bard aperto regolarmente

Donnas, lungo la strada romana tra vigneti eroici

Donnas è il Comune più prossimo al Forte di Bard per chi arriva dal Piemonte. Si trova a 322 metri di altitudine e gode di un clima eccezionalmente mite che l’ha reso celebre per i suoi pregiati vini. Fu un centro di grande importanza in epoca romana poiché era punto di transito e sosta obbligata sulla Strada delle Gallie. In questa località è notevole il terrazzamento del terreno collinare, tutto fittamente coltivato a vigneti dai quali si produce il rinomato vino rosso Donnas, primo vino ad ottenere la Denominazione di Origine Controllata in Valle d’Aosta. In estate si possono effettuare rilassanti passeggiate lungo il torrente Fer oppure ci si può inoltrare nel bosco di Cignas, meta prediletta del Conte di Cavour nel periodo trascorso a Bard durante la costruzione del Forte. Si possono fare inoltre escursioni più o meno lunghe, come quella al Col di La Cou (1425 m), dove sono visibili i resti di fortificazioni militari, l’escursione al Monte Bo (2026 m), l’escursione da Le Donnes all’alpeggio Moja o a Bonze.

Nel paese sono visitabili anche due ecomusei: l’ecomuseo della Latteria di Treby e il Museo della Vite e del Vino.

PUNTI DI INTERESSE

Strada Romana e Arco
Per chi transita lungo la Statale 26, d’obbligo una tappa a questo pregevole monumento: un tratto di strada lastricata perfettamente conservato, lungo 221 metri, largo circa 5, con tracce della carreggiata, con un caratteristico arco romano costruito nel I secolo a.C. intagliato nella roccia, divenuto simbolo della cittadina. Una colonna miliare romana indica il XXXVI miglio di distanza da Aosta.

Borgo Medievale
Merita una visita il vecchio borgo, con le sue finestre del ‘500, i suoi affreschi, i portali in noce e il Palazzo Enrielli (XVII sec.) conserva un’atmosfera ricca di fascino. Alla via centrale del paese si accede tutt’oggi attraverso un’antica porta medioevale. Qui si svolge ogni anno la tradizionale Fiera del Legno di Sant’Orso.

Vigneti terrazzati
I versanti soleggiati di Donnas sono da secoli l’ambiente ottimale per la coltivazione della vite. I paesaggi terrazzati di Donnas danno il benvenuto al visitatore in Valle d’Aosta a pochi chilometri dalla rocca di Bard. Qui si coltivano uve Nebbiolo, Freysa e Neyret che danno vita al Vallée d’Aoste Donnas Doc.
Tra Donnas e Pont-Saint-Martin molto bella e agevole per tutti, la Strada dei Vigneti, percorribile a piedi partendo dai due centri abitati, da cui si gode un panorama sull’imbocco della Valle d’Aosta e la pianura del vicino Canavese.

Torre di Pramotton
E’ la prima torre che si incontra risalendo la Valle d’Aosta e risale al XIII secolo. Situata a circa trenta minuti di sentiero dalla frazione Pramotton, la torre ha pianta esagonale ed è ornata da sei merli, posti in corrispondenza degli spigoli. L’ingresso è posto a quattro metri dal suolo ed è in parte ancora visibile la cinta muraria che originariamente la circondava.

Vallone di Bonze e Moia

EVENTI

Fiera del Legno di Sant’Orso
Tradizionale l’appuntamento con l’artigianato di tradizione valdostano che si tiene la penultima domenica del mese di gennaio e si svolge lungo la via principale del borgo medioevale. E’ questo un appuntamento che precede la più celebre Fiera di Aosta e rappresenta un’occasione per assaporare in anteprima il clima della grande kermesse del capoluogo.

Feste dell’Uva e della Castagna
Due appuntamenti irrinunciabili e sempre molto seguiti dell’autunno in Bassa Valle. La sagra dedicata all’Uva si svolge il primo fine settimana di ottobre seguito dalla due giorni dedicata alla castagna.

INFO UTILI

Comune di Donnas
Viale Selve, 10
T. + 39 0125 804728
info@comune.donnas.ao.it
comune.donnas.ao.it

VIDEO