Forte aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30

Maria Cristina Ronc nuovo direttore

L’Associazione Forte di Bard comunica che il Consiglio di amministrazione ha approvato nel pomeriggio di giovedì 19 aprile il bilancio consuntivo dell’esercizio 2017 che chiude con un utile di 31 mila euro. Il bilancio ha registrato entrate pari a 5 milioni 462 mila euro. I ricavi principali riguardano la vendita dei biglietti di ingresso, delle attività didattiche e delle visite assistite pari a un milione 377 mila euro e la vendita del merchandising, pari a 291 mila euro.

Molto positivi anche i dati degli ingressi registrati nei primi 4 mesi dell’anno 2018 che vede un incremento di oltre il 10% rispetto al 2017. I dati al 18 aprile 2018 rilevano 71.716 ingressi alle aree espositive rispetto ai 66.335 dell’anno precedente, tenendo anche conto che nel 2017 il Forte a gennaio restò sempre aperto mentre quest’anno è ripartito con l’attività il 20 gennaio dopo il buon andamento delle feste natalizie.

Il Presidente della Regione nel suo ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione del Forte di Bard sottolinea che questi sono dati per i quali vi è una grande soddisfazione e che testimoniano come il Forte di Bard sia riuscito anche con la nuova programmazione espositiva ad attrarre visitatori, confermando quindi il suo ruolo di catalizzatore culturale di eccellenza per la Valle d’Aosta.

Nella riunione di giovedì 19 aprile, il Consiglio di Amministrazione del Forte di Bard, a seguito del Bando di selezione pubblica e in base alla graduatoria, ha nominato direttore del Forte, l’archeologa Maria Cristina Ronc, già responsabile degli allestimenti e delle progettazioni didattiche del Museo Archeologico Regionale – MAR di Aosta.