Forte aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30

Bassa Valle d’Aosta, terra di sorprese

Vivi la Bassa Valle d’Aosta: un viaggio nella storia, tra vigneti secolari, castagneti, vallate incontaminate e ricche di fascino, vestigia romane e medievali, tradizioni e sapori senza tempo. Il tuo viaggio comincia da Pont-Saint-Martin, porta della Valle d’Aosta, e si spinge sino a Montjovet e Verrès (foto in alto) passando per le valli di Ayas, Champorcher e Gressoney.

Guarda la fotogallery completa

Chi ama andar per borghi antichi non ha che l’imbarazzo della scelta: a partire dal suggestivo centro abitato di Pontboset (foto), nel cuore della Valle di Champorcher, adagiato sulle sponde del torrente Ayasse e circondato da castagni. Da ammirare poi i borghi medievali di Donnas, Bard, Pont-Saint-Martin e Verrès lungo il fondovalle della Dora Baltea.

Testimoni solidi del passato, le numerose torri, castelli e dimore signorili che dominano dall’alto la vallata. Il castello Vallaise di Arnad (foto) per ora si fa ammirare solo dall’esterno lungo i tanti itinerari che dal villaggio di Ville salgono nel Vallone di Machaby e all’omonimo santuario. Ma sono aperti e visitabili, oltre al Forte di Bard, i castelli di Verrès e Issogne.

Gli appassionati di camminate nella natura possono scegliere i tanti itinerari nelle valli di Gressoney, Ayas e Champorcher, dai più semplici ai più impegnativi, oppure restare a più bassa quota e avventurarsi per esempio lungo la Costa dei Vigneti di Donnas o lungo uno dei numerosi sentieri che partono dal fondovalle. Tra i tanti, da provare la salita con oltre mille scalini che dalla frazione Outrefer di Donnas (foto) sale verso Pourcil e Cormoney, nel vicino comune di Hone.

E in ogni stagione tanti eventi per conoscere il territorio, le sue tradizioni e i suoi sapori. Tra febbraio e marzo da non perdere i carnevali storici di Pont-Saint-Martin (foto, la Corsa delle Bighe) e Verrès.

L’artigianato valdostano di tradizione da secoli è protagonista alla Fiera del Legno di Sant’Orso di Donnas, che si svolge ogni anno nel mese di gennaio e che vede coinvolti oltre 500 artigiani e gli allievi delle scuole di intaglio e scultura della Valle d’Aosta. Simbolo per antonomasia della manifestazione è il galletto (foto).

Ad ottobre tante sagre per tutti i gusti da Verrès a Donnas passando per il Marché au Fort di Bard (la seconda domenica di ottobre). I prodotti tipici li potete trovare però tutto l’anno nelle cooperative, caseifici e punti vendita del territorio.

INFO TURISTICHE
Ufficio del Turismo di Pont-Saint-Martin
via Circonvallazione, 30 
T. + 39 0125 804843
pont-saint-martin@turismo.vda.it
lovevda.it