Forte di Bard chiuso dal 4 novembre

Plaisirs de culture 2020: gli eventi al Forte

Il Forte di Bard aderisce all’ottava edizione della rassegna Plaisirs de Culture promossa dall’assessorato Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio in programma dal 19 al 27 settembre.
Il tema dell’edizione 2020, Heritage and Education. Learning for Life (Patrimonio e Educazione. Imparare per vivere), ha l’obiettivo di evidenziare il ruolo fondamentale che il patrimonio culturale materiale e immateriale riveste quotidianamente nella formazione e nell’educazione dei cittadini di tutte le età.
Tre gli eventi promossi dal Forte di Bard, tutti con prenotazione obbligatoria.
Consulta il programma di tutti gli eventi previsti in Valle d’Aosta.

GLI APPUNTAMENTI AL FORTE

. Venerdì 25 settembre ore 15.30
Je suis Fort!
con Alain Monferrand, Association Vauban
EVENTO ANNULLATO

. Sabato 26 settembre ore 15.30
Il Monte Rosa. Ricerca fotografica e scientifica
Dialogo tra i curatori Enrico Peyrot fotografo e ricercatore storico-fotografico e Michele Freppaz, professore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università di Torino.
Promosso e ideato dal Forte di Bard il progetto, che nell’arco dei prossimi 4 anni proporrà un affascinante viaggio alla scoperta dei ghiacciai di alcune delle cime più note delle Alpi e dei cambiamenti in atto sotto il profilo climatico, nella sua prima tappa è dedicato al Monte Rosa. L’esposizione unisce fotografia, ricerca scientifica e arte.
A seguire visita in mostra.
Tariffa accesso: 7,00 euro (visita e ingresso alla mostra)

. Domenica 27 settembre ore 15.30
La montagna titanica di Renato Chabod
Visita accompagnata da Sandra Barberi, curatrice della mostra
A trent’anni dalla scomparsa riscopriamo Renato Chabod, figura rappresentativa della vita politica, culturale e alpinistica valdostana e nazionale attraverso la sua attività artistica. Unico senatore valdostano ad assurgere alla Vice Presidenza del Senato, Chabod fu per lunghi anni Presidente generale del Cai cui l’attuale assetto giuridico di Ente Pubblico e del Club Alpino Accademico Italiano. L’opera pittorica di Renato Chabod si sviluppa in parallelo alla sua vita di uomo politico e di alpinista, a cui è strettamente connessa. Attraverso lo studio e la presentazione di una sessantina di opere pittoriche (olii su compensato e truciolato), dei diari alpini e degli schizzi a mano libera, l’esposizione si pone l’intento di costruire un legame interpretativo, ma anche umano e intellettuale, tra le sue opere, la sua vita pubblica e privata e il suo impegno civile.
Tariffa accesso: 7,00 euro (visita e ingresso alla mostra)

NORME ANTI COVID-19
Nel rispetto delle norme vigenti, l’ingresso sarà contingentato.
La mascherina sarà obbligatoria in fase di entrata, uscita e negli spazi comuni mentre potrà essere tolta durante la fruizione degli eventi.
Il pubblico è tenuto a tenere comportamenti responsabili nel rispetto delle linee guida contro la diffusione del contagio.

COME PARTECIPARE
Prenotazione obbligatoria compilando il form. Per informazioni chiamare il n. 0125 833811