Aperto dal 7 dicembre tutti i giorni lunedì esclusi.

Giulio Schiavon. Il rumore del mondo

E’ aperta al pubblico, nello spazio espositivo delle Scuderie del Forte di Bard, la mostra dedicata all’artista valdostano Giulio Schiavon dal titolo Il rumore del mondo.

L’esposizione presenta al pubblico una selezione di sculture e dipinti, riconoscibili per lo stile inconfondibile, che sono il frutto della recente ricerca creativa dell’artista nato ad Aosta nel 1948.
Soggetti principali delle sculture in legno sono musicisti e danzatori, cavalli e cavalieri, satiri e guerrieri, uomini e donne, figure rappresentate in modo stilizzato, la cui geometria evoca ed esprime la melodia del legno. E’ attraverso la lavorazione di diverse essenze, dal larice all’abete al noce, che Schiavon dà vita alle sue opere eleganti e sottili, ma anche dinamiche e ironiche che sembrano sospese tra passato e presente. Leggerezza, armonia e movimento caratterizzano infatti queste sculture ingegnose, costruite da mille tasselli, che richiamano alla mente le opere di Calder o Baj.
In mostra, oltre alle sculture, i dipinti dove l’artista ritrae vari soggetti tra i quali l’arte circense, i giochi, i mestieri e anche i paesaggi.

L’esposizione ad ingresso gratuito, resterà aperta fino al 9 ottobre e sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle ore 11 alle ore 18. La mostra è corredata da un catalogo bilingue edito da Musumeci contenente le riproduzioni delle opere esposte e un testo critico di Viviana Rosi, posto in vendita al prezzo di 10,00 euro.