Forte di Bard aperto regolarmente

Attraverso le Alpi: un racconto fotografico delle trasformazioni del paesaggio alpino

Dall’estremo confine occidentale francese a quello orientale sloveno, 274 scatti selezionati, 10 territori provinciali coinvolti e indagati a fondo, migliaia di chilometri di percorsi, 12 valli e un proposito: rintracciare i segni, le tracce e i caratteri che servono a raccontare la storia del vasto paesaggio culturale alpino fatto di architetture, linguaggi e usi. E individuare – attraverso le forme dell’abitare, le risorse, le produzioni e i meccanismi di ieri e oggi – segnali e moniti di abbandono e degrado e, all’opposto, esempi di riappropriazione contemporanea. Si tratta di “Attraverso le Alpi”, l’interessante progetto promosso da Architetti Arco Alpino con Urban Reports in contemporanea in dieci location italiane, tra cui il Forte di Bard, per raccontare le trasformazioni del paesaggio alpino.

Questo nuovo progetto fotografico dell’Associazione Architetti Arco Alpino “promuove un ulteriore livello di lettura e intende osservare le normali modalità di utilizzo e sfruttamento dei territori che testimoniano la relazione dialettica ed evolutiva tra l’uomo e l’ambiente in cui vive” evidenzia Alberto Winterle, presidente dell’associazione.

L’Associazione AAA è composta dagli Ordini degli Architetti di Aosta, Belluno, Bolzano, Cuneo, Novara e Verbano Cusio Ossola, Sondrio, Torino, Trento, Udine e Vercelli. I 274 scatti di Urban Reports provengono dalle strade e dai sentieri di Val Tanaro, Val Chisone, conca di Saint-Nicolas, Val Sermenza e Val d’Otro, Val Divedro, Valmalenco, Val di Rabbi, Val Martello, e dai territori tra Cadore e Comelico e Val Canale.

Dal 19 settembre al 1° novembre negli spazi dell’Opera Mortai del Forte di Bard.

Ingresso gratuito

Orari
Dal martedì al venerdì: 10.00-18.00
Sabato e domenica: 10.00-19.00
Lunedì chiuso

Info
T. + 39 0125 833811