Forte di Bard chiuso al pubblico

Webinar. Lessico e nuvole: le parole del cambiamento climatico

Il Forte di Bard è tra i partner della presentazione della seconda edizione di Lessico e nuvole: le parole del cambiamento climatico la guida linguistica e scientifica, promossa dalla Sezione per la Valorizzazione della Ricerca e il Public Engagement (Agorà Scienza) e il Green Office (UniTOGO) dell’Università di Torino. L’appuntamento quest’anno è online domenica 13 dicembre, dalle 16.00 alle 18.00. Aggiornata e arricchita con oltre 200 lemmi e 12 percorsi di lettura, la nuova guida permette di esplorare le frontiere della ricerca sui cambiamenti climatici, di conoscerli quindi per affrontarli insieme.

Domenica 13 dicembre i tre curatori, Gianni Latini, Marco Bagliani e Tommaso Orusa, insieme a undici degli 82 autori illustreranno la struttura e gli scopi dell’opera. L’incontro è moderato da Giulia Alice Fornaro, giornalista scientifica e redattrice di frida.unito.it.

La presentazione del Lessico sarà un’occasione per approfondire i molteplici aspetti della crisi climatica, dalla sua geografia alle conseguenze sociali e sulla salute, passando per le politiche di gestione del rischio.

SCARICA IL PROGRAMMA

COME PARTECIPARE
L’evento sarà trasmesso in diretta streaming, dalle ore 16 alle 18 su media.unito.it, sulla pagina facebook del Forte di Bard o sulla pagina facebook dell’Università di Torino, 

Gli insegnanti che desiderano ricevere l’attestato di partecipazione, valevole per il riconoscimento dei crediti formativi e coloro (giornalisti, per es.) che vogliono proporre domande ai relatori, possono seguire l’evento sulla piattaforma Webex. Per loro è richiesta l’iscrizione a questo link.

SCOPRI DI PIU’
Lessico e nuvole è un’opera open access. La versione gratuita e integrale è scaricabile dalla piattaforma zenodo.org, esattamente a questo link o a partire dal portale frida.unito.it.
Inoltre, per chi desidera acquistare il libro o l’ebook può trovarli online, sempre dal 13 dicembre, sulla piattaforma youcanprint.it e, dal 2021, su tutte le più importanti piattaforme di distribuzione online. Tutto il ricavato di tale distribuzione sarà utilizzato dall’Università di Torino per progetti di ricerca e public engagement sui cambiamenti climatici e la sostenibilità.